mer22112017

Last update05:55:14 AM GMT

Back Home

CELLULITE: carenze nutrizionali e consigli (parte 2)

  • PDF

Marco Di Ruscio

Valutazione attuale: / 15
ScarsoOttimo 

Nella scorsa puntata abbiamo cercato di inquadrare il concetto di cellulite, quindi di indicare i suoi effetti deleteri per la salute e per l'estetica della persona afflitta da tale condizione e di proporre quindi una guida generale di condotta in palestra, atta a migliorare e riequilibrare la situazione. Ora cercherò di fare chiarezza sulle carenze nutrizionali , figlie di scorretti stili di vita, che nella maggior parte dei casi risultano i fattori determinanti dell' insorgenza della cellulite.  Specifici ormoni, quelli OVARICI, come il progesterone, gli estrogeni e quelli androidi, tutti ormoni detti steroidei perchè derivano dal colesterolo, nella donna espletano innumerevoli funzione per una salute ottimale ma per quello che più strettamente ci riguarda, tendono a causare, ove vi sia uno squilibrio tra di loro, due condizioni non positive:  una forte predisposizione ad accumulare liquidi e grassi specialmente su gambe, cosce e fianchi e a favorire la deficienza della vitamina B6 idrosolubile, cioè solubile solo in ambienti acquosi. Se un soggetto che per varie cause, come stile di vita errato, stress, sedentarietà ecc, non mette il proprio corpo nelle condizioni ideali per eviitare il ristagno dei liquidi nell'interstizio, lo spazio compreso tra le cellule, e per favorire la microcircolazione e il ritorno venoso, cioè il sangue che dalla periferia del corpo giunge al cuore attraverso le 2 vene cave, capite bene che via via tale situazione con il tempo peggiorerà e così ecco che l'istaurarsi della cellulite di secondo e, ancora peggio, di terzo stadio sarà inevitabile( vedi articolo precedente a questo), soprattutto nei casi in cui l'età comincia a farsi pesante (in tutti i sensi...).

 

Avere buoni livelli della  VITAMINA B6 è fondamentale per le donne in genere e soprattutto per chi soffre di cellulite . Badate bene che per una salute migliore, il prinicipio più importante nell'alimentazione è la sinergia dei macro e micro nutrienti. Tutti i minerali e le vitamine lavorano sempre di squadra e l'abbondanza o la carenza cronica di qualcuno di loro porta gli altri a non svolgere pienamente le proprie funzioni, riscontrabile ad esempio nei rapporti  vitamina D-calcio, o magnesio-calcio, o sodio-potassio, o zinco-rame, la lista è infinita. Detto questo, la B6 interviene in modo fondamentale nel metabolismo proteico, così come per la maggior parte delle altre vitamine del gruppo B, coinvolte pure in quello degli zucccheri, ed è indispensabile per la conversione dell'aminoacido essenziale TRIPTOFANO in SEROTONINA, un ormone-neurotrasmettitore che nasce nel sistema nervoso centrale e in altri tessuti. Viene considerato il neurotrasmettitore del buon umore, che tra i vari effetti ha la capacità di ridurre, in misura importante, la voglia spasmodica di zuccheri la sera. Inoltre, la serotonina si converte in MELATONINA, secreta nella ghiandola pineale, alla base del cervello, quando i recettori della retina nell'occhio non sono stimolati più dalla luce, e permette un sonno profondo e ristoratore. Dopo questa breve panoramica, dove voglio arrivare? Se aumentano gli ormoni ovarici per svariate cause compresa l'assunzione della pillola anticoncezionale, o se non sono nel corretto equlibrio tra di loro, si abbassa di molto la concentrazione della vitamina B6 e quindi la produzione ottimale di Serotonina-Melatonina verrà ostacolata. Questo di sovente si associa a una perdita del buon umore, fatto amplificato da situazioni stressanti e poco riposo, e questo fenomeno fa sì che la donna istintivamente aumenti il consumo di zuccheri la sera (questo avviene anche in conseguenza di una dieta ipoglucidica/ipocalorica drastica). Se a ciò detto, si aggiunge che di solito  non si aumenta l'assunzione di  frutta per soddisfare la voglia di zuccheri ma piuttosto si preferisce cedere alle tentazioni  della nutella, bevande zuccherine  e altro, capite bene che la situazione comincia ad essere non delle migliori.

UN ECCESSO DI CARBOIDRATII la sera, anche se favorisce il rilassamento e quindi il riposo, inibisce la secrezione durante la notte dell'ormone della crescita, l'ormone lipolitico e antietà  per eccellenza. Un evento decisamente negativo. Tra l'altro Le verdure  apportano pochi carboidrati e per di più complessi insieme a tante fibre benefiche: dovrebbero costituire la vostra scelta irrinunciabile a cena. Il metabolismo dei carboidrati necessita della vitamina VITAMINA B1 che entra in gioco anche nella sequenza Triptofano-Serotonina-Melatonina ma, quando c'è un eccesso cronico di carboidrati, la B1 viene utilizzata per il loro metabolismo. Ci troviamo così di fronte a una duplice carenza, occorrerà, quindi aumentare la B1 e la B6. Per chi si ritrova in queste considerazioni, potrebbe essere utile un integratore multivitaminico di qualità contenente tutto il complesso delle vitamine B, ma solo per un certo periodo, durante il quale effettuerete le necessarie correzioni per migliorare la qualità dell'apporto quotidiano di elementi nutritivi. Negli alimenti troviamo la maggior parte delle vitamine del complesso B nei CEREALI INTEGRALIi, nella CARNE, nelle VERDURE e nei LEGUMI. Dunque non fate mancare questi cibi nel vostro regime dietetico, salvo intolleranze o allergie. Gli ormoni ovarici tendono anche a ridurre il MAGNESIO, un minerale che nel corpo umano partecipa a più di 300 reazioni. Ha la funzione di ridurre l'iper-eccitabilità nervosa, e con essa anche le contratture, possedendo un'azione rilassante, oltre ad essere un minerale indispensabile per il corretto equilibrio elettrolitico insieme ad altri come sodio, potassio,calcio, cloro. La sua carenza nelle donne determina un eccesso di RITENZIONE IDRICA E CELLULITE. Potete trovare il magnesio soprattutto in tutte le VERDURE A FOGLIA VERDE, nei CEREALI INTEGRALI e nella frutta secca come le MANDORLE. Comunque, un'integrazione volta a riequilibrare la situazione risulta quanto mai opportuna per periodi non eccedenti le 6-8 settimane( come per tutti i minerali, le  migliori forme assorbibili e quindi da preferire quando si sceglie un prodotto, sono i citrati e i chelati, cercate quindi il magnesio citrato, tra l'altro è economica).
Da un punto di vista strettamente nutrizionale, occorre fare capire alle donne, ma anche agli uomini, l 'importanza di un programma  ben strutturato, personalizzato e di lungo corso in base alle proprie intime carenze, perchè tutto ciò che è a BREVE SCADENZA di solito è anche troppo drastico , quindi, spesso PIù NOCIVI CHE SALUTARI e ricordate che ciò che può funzionare per una donna, può benissimo fallire miseramente per un'altra. Ecco che copiare la dieta dell'amica, o della vicina di casa ecc non dovrebbe essere mai fatto. Sarebbe come giocare a una roulette russa. Detto ciò, passiamo alla rassegna delle linee guida più riconosciute dalla ricerca più attuale.

PrimaSezVerdureImportante sarebbe fare piccoli pasti ben distribuiti nell'arco della giornata: colazione, pranzo, cena e due piccoli spuntini atti a placare la fame. Ogni pasto dovrebbe contenere tutti e tre i macronutrienti in percentuali diverse di CARBOIDRATI, PROTEINE , GRASSI ESSENZIALI( la dieta a Zona e la "Vera" dieta  Mediterranea a tal riguardo sono le migliori) per mantenere calma la risposta dell'INSULINA che, quando elevata, ha una funzione anabolica di deposito, di solito di grasso, per coloro soprattutto i quali non sono particolarmente attivi. Evitate gli zuccheri raffinati cioè a cui non vi è la fibra attaccata: largo spazio quindi alla verdura, alla quasi totalità  della frutta, e con moderazione vanno bene anche i cereali integrali e i legumi. Evitate i prodotti da forno e le farine bianche: non hanno nulla da darvi se non calorie vuote, prive cioè di vitamine e minerali e  insignificante densità nutrizionale. Inoltre, la risposta dell'insulina è alta in conseguenza alla loro assunzione, poichè presentano un indice glicemico, cioè la capacità di elevare gli zuccheri nel sangue, abbastanza alto. La ripartizione calorica dovrebbe seguire il principio cronobiologico, calorie più alte a colazione che si abbassano progressivamente con l'avvicinarsi della cena. A COLAZIONE sarebbe opportuno assumere una fonte di carboidrati per contrastare l'azione del cortisolo, l'ormone dello stress naturalmente nel suo livello più alto nelle ore mattutine,che, quando eccessivo e iperprodotto anche nel resto della giornata, come avviene negli obesi, favorisce l'accumulo del grasso viscerale o intraaddominale, il maggior tipo di grasso collegato alle patologie cardiovascolari. Tuttavia i suoi livelli normali nel sangue sono fondamentali: in presenza di uno shock potremmo morire senza l'intervento del cortisolo che tra l'altro, rappresenta l'ormone antiinfiammatorio più potente che abbiamo a disposizione. LA CENA andrebbe consumata presto, entro le 21 di sera per non affaticare la digestione nella notte e per permettere quindi il massimo rilascio degli ormoni riparatori e anti-età (melatonina, ormone della crescita) ostacolati da una elevata presenza di glucidi nel sangue, evitate quindi cibi particolarmente ricchi di amidi. Il quantitativo giornaliero dei GRASSI non dovrebbe essere inferiore del 25% sia per ragioni di longevità in genere, in quanto la medicina anti-età non prevede basse quantità di grassi salutari, già quindi un motivo per assumerli, sia perchè i grassi sono fondamentali per innumerevoli ragioni, come per la produzione degli ormoni steroidei ( estrogeni, testosterone....si avete anche voi il testosterone e tutti gli altri ormoni cosìdetti maschili, gli androgeni, ma di circa il 30% di meno rispetto gli  uomini e tra l 'altro senza il testosterone anche per voi sarebbe impossibile l'eccitazione sessuale e quanto segue), per il rifornimento dei lipidi costitutivi delle membrane cellulari di tutte le cellule del corpo, per la salute della pelle, capelli, del cervello e cardiovascolare ecc...senza dimenticare che le donne per natura necessitano di una quantità maggiore di tessuto adiposo per ragioni strutturali, basti pensare al seno. Eventuali danni procurati al seno a seguito di diete errate e allenamento inadeguato, difficilmente sono recuperabili. Quello che ne risulta è un seno svuotato con cute avvizzita e smagliature. Tra le varie problematiche riscontrabili, il mancato apporto di quantità adeguate di PROTEINE è molto comune neille donne. Le proteine migliorano il trofismo muscolare e consentono un dimagrimento in bellezza e salute, migliorando anche il drenaggio dei liquidi. LA SINDROME PRE-MESTRUALE: stress + ormoni ovarici+ ciclo mestruale sono fenomeni che influenzano l'estetica femminile e, come abbiamo precedentememnte rilevato, riducono le riserve corporee di magnesio e di alcune vitamine del gruppo B. In caso di fame notturna, è buona prassi asumere qualche verdura fresca o una fonte di fibre come la farina di guar o glucomannano, fibre che voluminizzano in acqua e che hanno un effetto saziante immediato.

LE VITAMINE E I MINERALI più indicate per combattere la cellulite sono la vitamina A,C, E che contrastano l'infiammazione annientando i radicali liberi, migliorando la salute della pelle e garantendo (la C ) la produzione di collagene; considerate anche i minerali ZINCO E SELENIO, presenti in uova, carne, pesce.. Altri nutrienti utili sono gli OMEGA 3, l'OLIO DI LINO spremuto a freddo, l'olio di BORRAGINE, tutti olii che favoriscono la formazione di prostaglandine benefiche (sostanze simili agli ormoni) che tra i vari effetti sulla salute  rendono la pelle più vitale ed elastica. i IMIRTILLI favoriscono la salute della microcircolazione nei capillari, l'ANANAS E LA PAPAYA cobattono le infiammazioni e favoriscono la digestione proteica. Tra i composti erboristici, il TARASSACO aiuta a smaltire i fluidi in eccesso combattendo la ritenzione idrica, la quale oggigiorno è sempre più dovuta a un'eccessiva assunzione di sale da cucina o di prodotti industriali. Assumete almeno 2 litri al giorno di ACQUA, possibilmente con basso residuo fisso, soprattutto lontano dai pasti per favorire un ottimale drenaggio ed eliminzaione di tossine. Paradossalmente, la RITENZIONE IDRICA è più presente in coloro che bevono di meno, poichè per via di alcuni ormoni, come l'ormone antidiuretico, il mancato rifornimento di acqua attiva questo ormone che ha lo sopo di diminuire la minzione e quindi di trattenre più acqua possibile nel corpo.

CONCLUDENDO: allenatevi in modo intenso in palestra secondo la corretta tecnica d'esecuzione degli esercizi  e in linea con le vostre capacità; aumentate i vostri ormoni anabolici di costruzione muscolare e lipolitici in modo naturale, svolgendo un buon programma con i pesi come descritto nel precedente articolo; migliorate la microcircolazione e il ritorno venoso con della aerobica a medio-bassa intensità; mangiate sano, evitate i prodotti industriali e raffinati, concentratevi su acqua, frutta e verdura, fibre, vitamine, minerali, proteine di qualità, acidi grassi salutari come olio d'oliva, di lino, omega 3. Non mangiate fritto, poco alcool, poco sale, non eccedete con il caffè, non fumate. Dormite bene, almeno 7-8 ore. Le cose da dire sarebbero molte altre ma qui ci bastano.

Da qualche ho giorno ho finito di leggere un interessante libro che parla della connessione tra alimentazione e gli ormoni del corpo, influenzati in larga misura dai cibi che mangiamo. Scritto dal medico endocrinologo belga THIERRYHERTOGHE,riconosciuto esperto mondiale di teorie antietà, lui stesso dice: "La cellulite.......per combatterla......Il testosterone rassoda i muscolii, compresi quelli delle cosce, l'ormone della crescita reidrata la pelle combattendo l'effetto della buccia d'arancia e l'assunzione di alimenti che moderano l'assunzione di insulina, l'ormone che rende le cosce grosse, migliora in modo sorprendente la situazione".Prima traduzione: evitate sempre i cibi che impennano la vostra insulina come piazza ( oimè!!!), dolci, merendine,pane bianco, anche la pasta andrebbe controllata con attenzione. Seconda traduzione:  non ha certamente scoperto l'acqua calda ma ricordatevi sempre che un corretto stile di vita vi aiuterà a mantenere gli ormoni utili ai nostri scopi anche andando avanti con l'età. Capite bene, quindi, che dovreste sempre aiutare il corpo a mantenere la corretta produzione di questi importanti ormoni, ormone della crescita in primis, attraverso la dieta, l'allenamento e il riposo. Un altro spunto, dice ancora: "Avete le gambe o le caviglie gonfie?....Altre volte la causa è un eccesso di aldosterone, l'ormone che trattiene i sali e l'acqua nel corpo. Un supplemento di POTASSIO (da 1 a 3 grammi) riduce questo gonfiore e le gambe diventano leggere. Un trattamento sconsigliato a chi ha problemi cardiaci e renali"

Insomma, un'integrazione mirata e moderata può apportare ottimi benefici per la salute ma questo, e mettetelo bene in testa, può avvenire  SOLO QUANDO SI STA GIà SVOLGENDO UNO STILE DI VITA SANO ED EQULIBRATO..

Conducete una vita sana e dove possibile non stressante, fate del buon cibo in quantità e qualità, del movimento, e dove necessario, della mirata integrazione, le torri portanti della vostra salute.

La cosa più importante è che vi affidiate a persone competenti qualora sentiste di avere bisogno di aiuto e che sappiano darvi le dritte necessarie per far fronte alla problematica della cellulite nella più totale vostra salute, Il parere del MEDICO risulta quindi importante ma sappiate anche guardare altrove, ove possa capitare che non vi sia presentato un programma alimentare e di allenamento adeguato e corretto per voi, deducibile dall'assenza di risultati in linea con i vostri obbiettivi,.

Le cose di cui vi ho parlato mirano a RIEQUILIBRARE e NON a CURARE condizioni fisilogiche alterate. In questi 2 brevi artiicoli ho voluto toccare i più svariati temi per consentirvi di riflettere, così da sapervi muovere quando avrete tra le mani un programma alimentare o di allenamento.

Ora potete pure continuare a mangiare chili di arance al giorno ma fate in modo di buttare definitivamente quelle  bucce nel cestino!!!

 

Marco Di Ruscio.

La bibliografia è possibile richiederla presso Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. così come  per qualsiasi altra informazione e consulto.

 


LASCIA UN COMMENTO