ven22092017

Last update05:55:14 AM GMT

Back Home

Usa, contatto con ribelli. Ipotesi esilio per il Raìs

  • PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Un dimostrante sventola la bandiera libica

La Casa bianca lavora all'esilio del Colonnello che ha incaricato l'ex capo degli 007 a negoziare con i ribelli. Il Pentagono riposiziona le forze nell'area. Clinton assicura: non ci sarà un intervento militare che coinvolga navi statunitensi. Rice: prematuro parlare di un intervento militare. Pensiamo seriamente ad una no-fly zone con la Nato ed altre organizzazioni internazionali. In serata Ban Ki Moon ha visto Obama. La Corte penale dell'Aja avvia una indagine. Italia: disposti all'uso della forza; Frattini, per chiudere potrebbe essere utile 'no flight zone'. Si lavora a corridoi umanitari. A Bengasi si prepara la forza militare per attaccare Tripoli. Sospeso import petrolio e gas.

INTERVISTA GHEDDAFI, FORSE USA VOGLIONO OCCUPARCI. OBAMA BRAVO MA DISINFORMATO - ''Forse gli Usa vogliono occuparci'': lo ha detto Muammar Gheddafi in una intervista ad alcuni giornalisti stranieri. Il presidente Usa Barack Obama è "una brava persona" ma è stato probabilmente "disinformato", ha aggiunto, sostenendo che "le dichiarazioni che gli sono state attribuite forse sono state fatte da qualcun altro... L'America non è la polizia internazionale del mondo".

Il leader libico ha detto poi che tutto il popolo lo ama e che morirebbero per proteggerlo. Inoltre, ha affermato di ''non aver visto manifestazioni contro di lui per le strade di Tripoli''. Il Rais ha poi dichiarato di sentirsi tradito da alcuni paesi occidentali con i quali aveva costruito relazioni negli ultimi anni e li ha accusati di aver tentato di colonizzare la Libia

CASA BIANCA, ESILIO GHEDDAFI E' UNA POSSIBILITA'
- La Casa Bianca ha affermato che l'esilio del leader libico Muammar Gheddafi è "una possibilità". Il portavoce della Casa Bianca Jay Carney ha detto oggi che "tutte le opzioni restano sul tavolo" per quanto riguarda la Libia. Il portavoce ha detto che un esilio di Gheddafi "resta una possibilità" per venire incontro alle richieste internazionali che lasci il potere. Carney non ha voluto dare dettagli sulla possibilità che gli Stati Uniti possano agevolare in qualche modo la strada dell'esilio per Gheddafi. Il portavoce della Casa Bianca ha detto che gli Stati Uniti e i suoi alleati sono impegnati in colloqui sulla creazione di una zona 'no-fly' sulla Libia.


LASCIA UN COMMENTO